trebisonda

  • CHI:
    Libreria Trebisonda
  • COSA:

    Trebisonda è una libreria indipendente nel quartiere multietnico di San Salvario, vicino alla stazione di Porta Nuova. Con piccola e media editoria di qualità, remainder, libri per ragazzi; con otto vetrine tematiche, un grande divano arancione; con una grande polena che legge il Quijote; e con un calendario fitto di iniziative.

  • DOVE:

    Via S. Anselmo 22, 10125 TORINO

  • BIOGRAFIA:

    Trebisonda nasce nel febbraio 2011. Tra le sue iniziative, il GiraLibro a San Salvario, una biblioteca diffusa con libri donati da piccoli e medi editori italiani e collocati negli esercizi commerciali del quartiere (http://giralibro.com).

     

    RICOMINCIARE DAI BAMBINI di Malvigna Cagna

    In molti chiedevano, e chiedono, perché Trebisonda. Avevo avuto in mente diversi nomi; tra que­sti, non so perché, Ondina. Che avevo scoperto essere anche il diminutivo di Trebisonda Valla, un’atleta nata nel 1916 e morta novant’anni dopo. L’antica Trabzon, grande porto sul Mar Nero, era un crocevia, un punto di riferimento importante, come la stella polare. Ecco il perché dell’e­spressione “non perdere la trebisonda”, con cui sarebbe stato bello giocare, pensavo. E quale nome migliore per una libreria che apriva a San Salvario, quartiere che è a sua volta un approdo, stretto com’è tra la stazione e il fiume. L’angolo tra via Sant’Anselmo e via Pellico continua a es­sere più frequentato di sera che di giorno. Ma non dispero. Voglio continuare a immaginare modi di far vivere i libri perché diventino compagni di vita quotidiana, non un lusso, un di più, ma strumenti indispensabili per aprire le menti di qualsiasi età. I libri ci portano a casa la varietà del mondo e della natura umana, ci avvicinano a autori e personaggi lontani migliaia di chilometri, vissuti centinaia di anni fa. Qualcosa di simile a un’ondina, una sirena che è in realtà una polena, se ne sta appesa a una parete della libreria; legge il Quijote. Forse tutto, prima o poi, torna al suo posto, e così, fra qualche anno, tra via Sant’Anselmo e via Silvio Pellico ci sarà la vera Trebisonda. Spesso capita che entrino mamme e papà con i loro bambini; si fermano sulla soglia e mi chiedo­no: “C'è un'area bimbi?”. “Sì”, dico indicando il divano, il tappeto, e i libri per bambini. E mentre lo faccio mi accorgo che sempre, sempre, il bambino o la bambina sono già seduti sul divano, con un libro aperto sulla pancia. Magari al contrario: un piccolissimo errore di rotta.

  • FOTOGRAFIA:
    FOTOGRAFIA
  • CLIP VIDEO:

  • CONTATTI:

    email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

    tel.: 011 7900088
  • SITI:

    www.trebisondalibri.com 

    Skype e Facebook: libreria trebisonda 

Letto 581 volte
Altro in questa categoria: « Lucia Saetta Maria Carrazoni »